Dalla Cina alla Francia

Prosegue l’espansione commerciale in Europa dei grandi gruppi industriali cinesi operanti nel comparto della meccanizzazione agricola. Dopo l’acquisizione del marchio Arbos e delle attività industriali Goldoni da parte di Lovol Heavy Industry, è il turno del gruppo Yto che a in occasione di Sima 2019 ha presentato ufficialmente il suo nuovo brand Mancell, nome che si riferisce al particolare collare da spalla, ad armatura rigida di cuoio imbottita, che veniva utilizzato per imbrigliare i cavalli da tiro impiegati nei lavori agricoli. Il passaggio rappresenta un ulteriore step di diversificazioni delle attività del Gruppo cinese che dopo l’acquisizione dello stabilimento francese ex McCormick di Saint-Dizier ha in effetti deciso di riconvertirne la produzione dalle trasmissioni destinate ai trattori commercializzati sui mercati asiatici a una gamma di aziendali e utility che copriranno il segmento di potenza compreso tra gli 80 e i 140 cavalli. I nuovi modelli saranno commercializzati, nelle intenzioni del gruppo Yto, a partire dal primo trimestre del 2020 sul mercato francese per poi espandersi progressivamente nel resto del Vecchio Continente, proponendosi quali trattori di fascia medio-alta grazie a una componentistica che il Gruppo cinese ha annunciato proverrà per l’80 per cento dai più blasonati e importanti fornitori europei.