Quarta dimensione

Dopo una lunga gestazione, a fine anno Trelleborg renderà disponibile “PneuTrac”, il rivoluzionario pneumatico che simula da vicino il comportamento di un cingolo senza essere gravato dai limiti di utilizzo di tali componenti. Si orienterà ai trattori specialistici

Trelleborg PneuTrac

Anni di studi e ricerche avanzate sono stati necessari per la messa a punto di “PneuTrac”, una soluzione innovativa progettata per abbinare i vantaggi proposti dai cingoli, in primis l’elevata trazione e la bassa compattazione del terreno, senza però essere gravato dai problemi funzionali tipici di tali sistemi. Niente trattori progettati ad hoc quindi e niente adattamenti meccanici ingombranti, complessi e costosi. “PneuTrac” calza in effetti su normali cerchi canale, quindi è adattabile a qualsiasi trattore, e sia su strada sia in campo lavora rotolando come qualsiasi pneumatico. A differenza delle gomme tradizionali però, propone fianchi molto flessibili e conformati a omega, cioè incurvati verso l’interno del suo volume, che all’abbassarsi della pressione di gonfiaggio spingono verso l’esterno il battistrada appiattendolo sul terreno in misura maggiore di quanto possibile ai normali radiali. Ne deriva un’impronta a terra del dieci per cento circa superiore e quindi foriera di pressioni specifiche altrettanto contenute. Queste ultime sono poi ulteriormente ottimizzate anche da una pressione di gonfiaggio compresa fra i tre e i quattro decimi di bar, la metà di quelle cui possono scendere i più moderni pneumatici omologati “Vf” o “If”. A tale plus si somma poi la maggior capacità di trazione indotta dal già citato maggior schiacciamento longitudinale che porta un più elevato numero di ramponi a far presa sul terreno. Rispetto ai cingoli “PneuTrac” vanta inoltre una superiore tenuta traversale non essendo soggetto a rischi di scarrucolamento e proprio tale peculiarità rende il pneumatico particolarmente indicato per equipaggiare i trattori specializzati che operano in frutteti, vigneti o uliveti posti in ambienti collinari. Tale ambiti esaltano anche la robustezza e la stabilità dei ramponi “Progressive Traction” proposti da “PneuTrac”, un contenuto di progettazione originale Trelleborg come i pianetti intercostali preposti a far staccare il fango che si imprigiona fra due ramponi nel momento in cui questi si staccano dal terreno così da permettere al battistrada di esibire sempre le sue migliori e massime capacità funzionali. “PneuTrac”, che sarà disponibile sul mercato da fine anno, si propone in definitiva quale quarta opzione per armare i trattori destinati a lavorare su terreni di pregio, a fianco dei radiali operanti a bassa pressione, dei cingoli di gomma e delle semicingolature, integrali o miste che siano.