Powertrain ottimizzati

Dieci lancia il suo nuovo “Agri Max 50.8 PowerX2”, il primo sollevatore emiliano equipaggiato con una trasmissione continua di produzione Dana-Bosch Rexroth serie “Hvt1”, gruppo azionato da un turbodiesel Fpt Industrial serie “Nef” da 170 cavalli di potenza

Dieci amplia la sua famiglia di sollevatori telescopici agricoli “Agri Max Gd” con il nuovo “Agri Max 50.8 PowerX2”, una macchina nuova nelle prestazioni con le sue cinque tonnellate di portata e quasi otto metri di altezza raggiungibili dal braccio, ma nuova e a suo modo anche esclusiva in termini di powertrain. Vanta infatti la prima applicazione avanzata da Dieci della trasmissione continua “Hvt 1” realizzata dal binomio Dana-Bosch Rexrot, un gruppo misto, meccanico idrostatico, ottimizzato dai tecnici della Casa emiliana in funzione delle specifiche esigenze del loro sollevatore. La trasmissione prende il moto da un turbodiesel “Nef” di Fpt Industrial erogante 170 cavalli e si compone di due moduli fra loro interfacciati da un riduttore epicicloidale.

Inizialmente la coppia motrice in entrata sulle ruote viene erogata solo dalla parte idraulica, ma con l’aumentare della velocità tale erogazione si riduce progressivamente a favore di una componente meccanica. Quest’ultima raggiunge poi il suo apice alla alte velocità, quando il collegamento fra ruote e motore diventa solo meccanico realizzando la massima efficienza del sistema. Questi permette quindi di abbinare alla facilità di gestione della macchina tipicamente indotta dalle trasmissioni continua anche minimi consumi, soprattutto quando il sollevatore è impegnato a pieno regime. Il gruppo minimizza inoltre le usure dei freni enfatizzando nel contempo le prestazioni su strada del mezzo, soprattutto in fase di accelerazione. Ne deriva una macchina ottimale per far fronte alle esigenze di lavoro che impongono movimentazioni continue di importanti volumi di materiali come per esempio sono quelle che si verificano all’interno degli impianti di produzione del biogas o, a livello industriale, negli impianti di riciclaggio.

Allo stand che la versione di serie di “Mini Agri 20.4 Smart”, uno dei sollevatori più compatti oggi sul mercato ma non per questo uno dei meno prestazionali. Grazie al suo motore Kubota da 50 cavalli di potenza può movimentare due tonnellate di carico disponendo per la gestione di quest’ultimo di tutte le soluzioni operative tipiche della gamma Dieci, a partire dal sistema di sterzo integrale per arrivare alla trasmissione idrostatica che rende la guida facile e intuitiva. Al comfort concorrono anche la cabina insonorizzata e climatizzata, il volante e il sedile di guida regolabili e il joystick 4 in uno che permette il controllo integrale del veicolo, con comando di inversione di marcia integrato per rendere più rapidi i cambi di direzione.

Related posts