Krone Big M 450: per tutte le stagioni

La nuova generazione di falciacondizionatrici semoventi “Big M 450” a marchio Krone amplia il proprio range d’impiego abbracciando anche le attività di trinciatura dei residui colturali. Si ampliano quindi le finestre temporali d’utilizzo delle macchine abbracciando quasi l’intero arco dell’anno senza che ciò penalizzi le performance produttive normalmente esibite in ambito foraggero. Krone Big M 450: per tutte le stagioni Grande non sempre è sinonimo di ingombrante. Le dimensioni generose non sempre implicano una proporzionata difficoltà di gestione. Né gli investimenti indotti dalle acquisizioni di grandi macchine è detto che…

Read More

Merlo: scende in campo il full electric

Silenziosissimi ed esenti da emissioni, i nuovi telescopici Merlo full electric “e-Worker 25.5-60” e “25.5-90” aprono nuove frontiere nel settore delle movimentazioni agricole, in particolare quelle sviluppate in ambienti chiusi. L’esordio nel 2011, in occasione di Samoter, fiera veronese della cantieristica. Grazie alla sua storica e costante ansia di ricerca e sperimentazione, il gruppo Merlo fa esordire “Panoramic 41.7 Hybrid”, un sollevatore ibrido sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Torino in grado di combinare due fonti di energia, una termica generata da un Kubota e una elettrica indotta da…

Read More

Weidemann: compatto per antonomasia

Dopo dieci anni di onorato servizio il sollevatore compatto di Weidemann “T4512” si rinnova. Cambiano i motori, la trasmissione, il look e le cabine. Ma non cambiano portate e dimensioni, parametri su cui si basa il successo della macchina. Era il 2010 quando Weidemann lanciò il suo sollevatore compatto “T4512” e all’epoca molte furono le perplessità che lo accolsero, complice il fatto che dimensioni e fattezze lo assimilavano più che a una macchina professionale a un mezzo studiato per gli hobbisti e gli agricoltori part time. In realtà non era…

Read More

Claas: sinonimo di prestazioni

Con il lancio delle sue mietitrebbia ibride serie “Lexion” Claas nel 1995 rivoluzionò il settore della raccolta meccanizzata, introducendo nuove e superiori prestazioni. Quantitative e qualitative. Ora, con il lancio delle “Lexion” serie “7000” e “8000” un nuovo passo avanti,voluto per ribadire una leadership conquistata dal Marchio di Harsewinkel più di 25 anni fa e ancora oggi ininterrotta. Quando un marchio diventa sinonimo di un prodotto, vuol dire che ha raggiunto il massimo della popolarità nel proprio ambito d’azione. In campo automotive, per esempio, vengono usualmente chiamate Jeep tutte le…

Read More

Fendt: upgrade strategico

Fendt amplia la propria offerta di mietitrebbia con la nuova autolivellante “5275 C Sl”, macchina in grado di affrontare con successo pendenze nell’ordine del 38 per cento in senso trasversale, del 35 per cento in salitae del dieci per cento in discesa. A fronte di un mercato italiano che nella stagione scorsa è stallato attorno alle 300 unità risultando quindi in calo rispetto alle stagioni pregresse, il peso sul comparto del marchio Fendt è andato via via accentuandosi arrivando nel volgere di cinque stagioni commerciali a raggiungere il sei e…

Read More

Merlo: verdi dentro

Caposaldo di una filosofia imprenditoriale votata alla costante evoluzione tecnologica, l’innovazione è da sempre parte del dna Merlo. Il Gruppo cuneese nel corso dei suoi 55 anni di attività è stato infatti spesso e volentieri precursore di tendenze che sarebbero poi diventate standard di settore, abbracciate da tutti i principali costruttori operanti nel segmento dei sollevatori telescopici. Un esempio in tal senso è il lancio nel 1996 dei modelli “Turbofarmer”, i primi sollevatori telescopici espressamente orientati all’agricolo ed equipaggiati con un sollevatore posteriore che ne permetteva a tutti gli effetti…

Read More

New Holland: la terza via

Progettata per trasporre sui modelli di classe media le capacità produttive delle versioni di classe superiore, la nuova mietitrebbia ibrida “Ch 7.70” di New Holland porta al debutto l’inedita tecnologia “Crossover Harvesting”, realizzata mediante l’affiancamento di una separazione biassiale “Twin Rotor” a soluzioni di trebbiatura convenzionali. Fino alla fine del secolo scorso la priorità era il tempo. In campo, durante le fasi di raccolta, la quantità del lavoro svolto era prioritaria rispetto alla qualità dello stesso e di conseguenza l’imperativo vigente era quello di portare a termine le attività in…

Read More

Weidemann: docili e affidabili factotum

Essenziali nell’immagine e negli allestimenti di attacco affinché ogni operatore possa personalizzarne i contenuti in base alle proprie esigenze, le pale articolate “Hoftrac” di Weidemann si stanno lentamente imponendo a livello nazionale quali mezzi ideali per effettuare manutenzioni e movimentazioni in ambienti angusti. Le dimensioni contenute, abbinate a prestazioni di rilievo e a una grande maneggevolezza, le rendono in effetti vettori ideali per brandeggiare anche attrezzature impegnative, missioni che sostengono sempre muovendosi in scioltezza e senza indecisioni anche là dove le macchine agricole più strutturate potrebbero operare solo manovrando a…

Read More

Claas: le due vie della leadership

Strutturata sulla base di due diverse linee di prodotto che danno origine a un totale di 12 differenti modelli, la gamma delle trincia semoventi “Jaguar” di Claas può soddisfare qualsiasi esigenze operativa assicurando sempre la massima qualità del trinciato. Due serie. Parzialmente sovrapposte fra loro in termini prestazionali, accomunate da analoghe soluzioni tecnico-costruttive ma diverse nelle opzioni funzionali. Questa, molto in sintesi, l’offerta commerciale Claas nel segmento delle trinciacaricatrici semoventi, una linea di prodotto ampia e strutturata che non ha eguali nel panorama della meccanizzazione agricola mondiale, ambito in cui…

Read More

Merlo: 65 quintali alla volta

Il nuovo telescopico “Tf65.9TCs-170-CvTronic” amplia la gamma Merlo di alta capacità orientandosi in maniera specifica alle produzioni bioenergetiche. Caratterizzato da un layout teso a enfatizzarne produttività e sicurezza, è in grado di movimentare carichi fino a 65 quintali e raggiunge altezze massime di nove metri. L’agricoltura è tornata al centro dello scenario economico internazionale. I cambiamenti climatici in atto, con la conseguente necessità di sposare i cicli colturali con la tutela dell’ecosistema, e la prospettiva di un Pianeta che nell’arco del prossimo trentennio toccherà i nove miliardi di abitanti hanno…

Read More