Seppi: cambio di passo

Seppi rinnova il look della sua linea di prodotto per renderla più elegante e moderna senza però rompere con il passato. Alle tradizionali livree rosso fuoco dei componenti e al classico giallo del logo tagliato a laser si affianca infatti un nuovo rivestimento nero antracite del corpo macchina. Anno nuovo, vita nuova si usa dire. E mai come quest’anno il cambiamento sotteso nel motto popolare è particolarmente auspicato, ognuno a modo suo e ognuno secondo le proprie ambizioni, per mettersi alle spalle quanto è stato e guardare al futuro.Un’evoluzione più…

Read More

Kuhn: concepite per i grandi

Contoterzisti e grandi aziende agricole per minimizzare i tempi di lavoro e massimizzare le rese è bene che strutturino i rispettivi parchi macchine partendo dalle potenzialità operative delle attrezzature adeguando poi di conseguenza le potenze dei trattori. Sebbene sembri irreversibile l’emorragia delle aziende agricole in Italia, a oggi ne sono ancora censite circa un milione e centomila, volume lontano da quello in essere solo venti fa, circa un milione e 600 mila aziende, ma ancora ragguardevole. A cedere son state soprattutto le realtà meno strutturate, quelle di stampo famigliare, operanti…

Read More

Horsch: seminatrici universali

Oltre alla gamma dei coltivatori atti all’affinamento del terreno, Horsch propone anche seminatrici per cereali adatte a operare in una molteplicitàdi situazioni differenti, inclusa la semina su sodo. L’autunno scorso ha creato situazioni climatiche diverse lungo lo Stivale, con temperature sostanzialmente miti per il periodo e una piovosità irregolare a livello territoriale. Ciò ha indotto un prolungamento dei lavori in campo, sia per le lavorazioni meccaniche, sia per le ultime semine di cereali autunno-vernini. L’Italia è però molto variegata quanto a territori, quindi è molto diverso operare in areali cerealicoli…

Read More

Mosa: dall’elettricità alla luce

L’utilizzo di un gruppo elettrogeno all’interno di un’azienda agricola o zootecnica permette di far fronte con successo a situazioni quanto mai diversificate. Se il gruppo è previsto in servizio continuativo, quindi istallato in aree dove non arriva la rete, risulta indispensabile per far fronte alle attività aziendali dando luogo a consumi di combustibile direttamente legati agli assorbimenti dell’azienda, scaricabili fra i costi di gestione e forieri di rimborsi a livello di accise. Se invece il gruppo elettrogeno è di backup la sua presenza garantisce la continuità energetica nel caso venga…

Read More

Seppi: soluzioni universali

Oltre agli ambiti agricolo e forestale, le trinciatrici Seppi guardano anche alle produzioni energetiche. Lo confermano le attività dell’azienda laziale Hydro Solar. Impiega quotidianamente due trinciatrici “Smo” e un modello ad assetto variabile “Smwa-avs” per la realizzazione e la manutenzione di impianti fotovoltaici. Vantaggi per l’agricoltura e per l’ecosistema. È un duplice beneficio quello offerto dall’agro-voltaico, l’utilizzo “ibrido” dei terreni ottenuto mixando produzioni agricole ed energetiche attraverso la contemporanea presenza sui medesimi fondi di coltivazioni estensive e di impianti fotovoltaici a terra. Un approccio che mira a bilanciare gli interessi…

Read More

Krone: velocità = reddito

Affidabili e performanti le presse quadre “BigPack” di Krone permettono di ottimizzare i processi di raccolta della paglia massimizzando i ritorni reddituali dei cerealicoltori. I loro contenuti tecnologici permettono inoltre di accedere alle agevolazioni fiscali in essere. In campo agricolo la paglia da cereali viene quasi sempre percepita quale sotto prodotto orientato a pochi e ben specifici utilizzi di settore. Ideale per dar corpo negli allevamenti alle lettiere, è utilizzata anche quale elemento integrativo del foraggio destinato ai ruminanti o, nelle aziende bioenergetiche, quale prodotto miscelabile con altri scarti organici…

Read More

Bcs: tagliano senza mai strappare

Le barre falcianti prodotte da Bcs possono coprire tutte le attività di sfalcio condotte in piano o su terreni declivi, ambiti questi ultimi per i quali la Casa ha anche previsto modelli di specifica progettazione. Fra un metro e 68 centimetri a tre metri e 25 centimetri le larghezze disponibili. Lo sfalcio dell’erba fu in assoluto una delle prime attività agricole diffusesi nel Mondo oltre che una delle prime a essere razionalizzata e forzata in termini colturali. Un esempio in tal senso le marcite lombarde, soluzione ideata dai monaci cistercensi…

Read More

Horsch: tecnologie tedesche, cuore italiano

Krone Italia entra nel settore dell’irrorazione delle colture grazie alla gamma “Leeb” di Hosch. Quattro diverse tipologie di macchine in grado di coprire le più differenti esigenze di trattamento in campo aperto. Fabbricate nel sito produttivo di Landau, in Germania, le irroratrici targate Leeb sono entrate nel portfolio di Horsch grazie a una joint venture nata nel 2011 fra le due aziende teutoniche e battezzata “HorschLeeb Application Systems”, con Theodor Leeb nella veste di amministratore delegato. L’esordio delle nuove livree grigio-rosse avvenne nella stessa estate di quell’anno, in Repubblica Ceca,…

Read More

Cm: batto 30

Cm amplia la propria gamma di elevatori idraulici attraverso modelli da 30 quintali di portata a due e tre sfili. Forti di altezze massime di sollevamento anche di quattro metri, si posizionano al vertice della linea di prodotto dell’Azienda ravennate. Nata nel 1974 a Lugo, in provincia di Ravenna, Cm ha incentrato i primi anni della sua storia nella realizzazione di elevatori idraulici a forche destinati a equipaggiare i trattori agricoli, business perseguito fino agli Anni 80 quando i successi commerciali ottenuti in ambito agricolo spinsero i vertici aziendali ad…

Read More

Kuhn: efficienza multipla

I carri miscelatori trainati serie “Profile Plus” di Kuhn trovano nel modello “17.1 Cl” la loro più importante novità 2020, un miscelatore capace di soddisfare le più diverse esigenze delle aziende zootecniche italiane. Nel linguaggio comune capita spesso che l’aggettivo “grande” sia usato quale sinonimo di “importante”, abbinamento non del tutto corretto in italiano e che si rivela poco aderente alla realtà quando riferito a macchine che, come i carri miscelatori trainati, devono operare in ambiti chiusi e angusti. In tali frangenti disporre di miscelatori grandi può rivelarsi problematico e…

Read More