Come tu mi vuoi

Il programma “Valtra Unlimited” consente ai clienti della Casa finlandese di configurare ogni loro trattore in funzione delle esigenze applicative cui dovrà far fronte. Ciò, attingendo da un catalogo pressoché infinito di optional installati direttamente in serie e quindi coperti dalla garanzia ufficiale

Valtra Unlimited

Nel titolo, una celebre opera di Luigi Pirandello che ben si presta a esprimere la peculiare filosofia di produzione “on demand” perseguita fin dal 1987 da Valtra per dar seguito a trattori rispondenti in tutto e per tutto alle specifiche esigenze di ogni singolo cliente. Nelle prestazioni, nelle masse, nelle dimensioni e nelle possibilità applicative. Una strategia commerciale che rappresenta peraltro un “unicum” nel panorama della meccanizzazione agricola e che di fatto consente alla Casa finlandese di proporsi sul mercato con connotazioni più vicine alle tendenze tipiche del settore automotive rispetto a quanto normalmente previsto nel comparto trattoristico. Non a caso, Valtra offre da oltre 30 anni ai suoi clienti la possibilità di scegliere il colore del trattore acquistato da un’ampia gamma di nuance, slegando quindi la sua linea di prodotto da una tinta “simbolo” e affiancando a tale esclusività un livello di personalizzazione che prevede centinaia di soluzioni tecniche ed estetiche opzionali in grado di garantire configurazioni quanto mai varie e diversificate in funzione dei gusti e delle necessità applicative a cui le macchine saranno chiamate a rispondere. Una sorta di manifattura su misura quindi quella proposta dal Marchio scandinavo che trova la sua massima espressione nel programma “Valtra Unlimited”, di fatto un catalogo pressoché infinito da cui i clienti possono attingere soluzioni che abbracciano ogni parte del trattore, ivi comprese quelle normalmente meno discusse dall’utenze in fase di acquisto come per esempio sono le tinte degli interni per arrivare a optional che presso la concorrenza sono del tutto inesistenti quali, per esempio, in sistema di asciugatura dei pneumatici o l’etilometro, soluzione quest’ultima che impedisce l’accensione del trattore se il tasso alcolico del conducente è superiore ai limiti di Legge. Tutti gli optional sono installati direttamente in serie, all’interno dello stabilimento finlandese di Suolahti, e quindi sono a tutti gli effetti garantiti da Valtra e integrati nei piani di manutenzione programmata. Ogni trattore può quindi proporsi nell’allestimento più consono al profilo di missione cui dovrà rispondere, fermo restando comunque il fatto che trattandosi di mezzi da lavoro ogni vocazione applicativa ha una propria area dedicata all’interno del programma “Valtra Unlimited”, da quella prettamente agricola fino quella militare, passando per gli ambiti forestale e municipale. Come supporto per i tradizionali impieghi in campo aperto, il Marchio mette in effetti a disposizione, per esempio, uscite idrauliche supplementari a controllo elettronico, posti guida ruotabili di 180 gradi e caricatori frontali, mentre alle applicazioni forestali guardano invece cabine rinforzate, protezioni inferiori in acciaio e fari addizionali. Questi ultimi risultano peraltro preziosi anche quando il trattore è impiegato durante le ore notturne come macchina operatrice in ambito aeroportuale per lo sgombero della neve mediante lame apripista, mentre alle attività di manutenzione viaria si orientano, in particolare, bracci decespugliatori, spazzole rotanti, turbine spazzaneve e rulli rompighiaccio. Smessi i panni “civili”, i trattori Valtra possono infine indossare mimetica e stellette per affrontare applicazioni militari mediante attrezzature e soluzioni specifiche, sviluppate da un team specializzato nel settore difesa e in grado, per esempio, di agevolare le attività del Genio in tempo di pace e di supportare il trasporto di armamenti di grandi dimensioni in zone di difficile accesso durante le esercitazioni o in caso di conflitti veri e propri.