Merlo: scende in campo il full electric

Silenziosissimi ed esenti da emissioni, i nuovi telescopici Merlo full electric “e-Worker 25.5-60” e “25.5-90” aprono nuove frontiere nel settore delle movimentazioni agricole, in particolare quelle sviluppate in ambienti chiusi. L’esordio nel 2011, in occasione di Samoter, fiera veronese della cantieristica. Grazie alla sua storica e costante ansia di ricerca e sperimentazione, il gruppo Merlo fa esordire “Panoramic 41.7 Hybrid”, un sollevatore ibrido sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Torino in grado di combinare due fonti di energia, una termica generata da un Kubota e una elettrica indotta da…

Read More

Weidemann: compatto per antonomasia

Dopo dieci anni di onorato servizio il sollevatore compatto di Weidemann “T4512” si rinnova. Cambiano i motori, la trasmissione, il look e le cabine. Ma non cambiano portate e dimensioni, parametri su cui si basa il successo della macchina. Era il 2010 quando Weidemann lanciò il suo sollevatore compatto “T4512” e all’epoca molte furono le perplessità che lo accolsero, complice il fatto che dimensioni e fattezze lo assimilavano più che a una macchina professionale a un mezzo studiato per gli hobbisti e gli agricoltori part time. In realtà non era…

Read More

Merlo: verdi dentro

Caposaldo di una filosofia imprenditoriale votata alla costante evoluzione tecnologica, l’innovazione è da sempre parte del dna Merlo. Il Gruppo cuneese nel corso dei suoi 55 anni di attività è stato infatti spesso e volentieri precursore di tendenze che sarebbero poi diventate standard di settore, abbracciate da tutti i principali costruttori operanti nel segmento dei sollevatori telescopici. Un esempio in tal senso è il lancio nel 1996 dei modelli “Turbofarmer”, i primi sollevatori telescopici espressamente orientati all’agricolo ed equipaggiati con un sollevatore posteriore che ne permetteva a tutti gli effetti…

Read More

Merlo: 65 quintali alla volta

Il nuovo telescopico “Tf65.9TCs-170-CvTronic” amplia la gamma Merlo di alta capacità orientandosi in maniera specifica alle produzioni bioenergetiche. Caratterizzato da un layout teso a enfatizzarne produttività e sicurezza, è in grado di movimentare carichi fino a 65 quintali e raggiunge altezze massime di nove metri. L’agricoltura è tornata al centro dello scenario economico internazionale. I cambiamenti climatici in atto, con la conseguente necessità di sposare i cicli colturali con la tutela dell’ecosistema, e la prospettiva di un Pianeta che nell’arco del prossimo trentennio toccherà i nove miliardi di abitanti hanno…

Read More

Manitou: meno di un metro e mezzo

Manitou ha presentato anche in Italia il nuovo sollevatore telescopico “Mlt 420-60H”. Macchina che amplia la gamma della Casa francese proponendosi quale modello di attacco in termini dimensionali grazie a una larghezza inferiore al metro e mezzo a fronte di una portata massima di due tonnellate. Dopo Sima e Agritechnica esordio italiano per il nuovo sollevatore telescopico di Manitou “Mlt 420-60 H”. SI tratta di una macchina compatta destinata soprattutto ad applicazioni zootecniche che amplia ver so il basso la linea di prodotto francese presentandosi quale nuovo modello di attacco…

Read More

Powertrain ottimizzati

Dieci lancia il suo nuovo “Agri Max 50.8 PowerX2”, il primo sollevatore emiliano equipaggiato con una trasmissione continua di produzione Dana-Bosch Rexroth serie “Hvt1”, gruppo azionato da un turbodiesel Fpt Industrial serie “Nef” da 170 cavalli di potenza Dieci amplia la sua famiglia di sollevatori telescopici agricoli “Agri Max Gd” con il nuovo “Agri Max 50.8 PowerX2”, una macchina nuova nelle prestazioni con le sue cinque tonnellate di portata e quasi otto metri di altezza raggiungibili dal braccio, ma nuova e a suo modo anche esclusiva in termini di powertrain.…

Read More