Zaino a terra per il Cavaliere

La famiglia Merlo annuncia la scomparsa del Cav. Amilcare Merlo, classe 1934, presidente e fondatore dell’omonimo Gruppo, oggi punto di riferimento dell’industria metalmeccanica italiana e internazionale. Imprenditore geniale e visionario ha guidato lo sviluppo di numerosi progetti innovativi nel campo della meccanica agricola e industriale che lo hanno reso, a tutti gli effetti, leader dell’innovazione e pioniere del settore. L’azienda come una grande famiglia Una storia professionale di lunga data in cui non poteva mancare il doveroso riconoscimento della Laurea Honoris Causa in Ingegneria Meccanica. Conferitagli dal Politecnico di Torino…

Read More

Merlo premiato con il Compasso d’Oro 2022

I sollevatori telescopici full-electric e-Worker, “Ew 25.5-60” e “Ew 25.5-90”, furono lanciati nel 2019 e da allora hanno portato il Gruppo Merlo a essere premiato con una serie impressionante di riconoscimenti per l’innovazione, l’ultimo dei quali è il “Compasso d’Oro 2022”, rilasciato nel luglio scorso dall’Associazione Italiana per il disegno industriale 2019, Hannover. In occasione della fiera della meccanizzazione tedesca Agritechnica il Gruppo Merlo lancia il prototipo del primo sollevatore telescopico al Mondo azionato per via elettrica. Si chiamava “e-Worker”, denominazione oggi sintetizzata nella sigla “Ew”. Era offerto sia con…

Read More

Tre Emme: nuovi Mm250X e Mm350X

Il gruppo Merlo ha rivisto la gamma dei suoi trattori forestali a marchio Tre Emme orientandola alle alte potenze con i nuovi modelli “Mm250X” e “Mm350X“, il primo già sul mercato dallo scorso febbraio e il secondo in arrivo entro la fine di settembre. Entrambi aggiorni con l’introduzione di motorizzazioni stage V, mentre esce dal listino il modello di attacco “Mm200X”. Tempo di rinnovamento anche per i trattori forestali. Lo stage V non lascia scampo ad alcun tipo di macchina semovente e dopo aver allineato a tale normativa i suoi…

Read More

Alta capacità Merlo

Le più recenti soluzioni gestionali introdotte da Merlo sui suoi sollevatori telescopici di alta capacità permettono di gestire i carichi più rilevanti e le movimentazioni più impegnative in maniera semplice e diretta, senza sforzi per l’operatore e in assoluta sicurezza. Non fa tutto da solo, ma quasi. Nel senso che i comandi sono saldamente in mano all’operatore, ma una serie di automazioni lo aiutano a lavorare in maniera rapida e sicura. Affiancando la precisione dell’elettronica alla professionalità dell’uomo.Una simbiosi tecnologica che Merlo ha attuato sui suoi più recenti sollevatori telescopici…

Read More

Merlo: Sinergia Dinamica

Il Centro Formazione e Ricerca del gruppo Merlo ha inaugurato nel luglio scorso la sua nuova pista prove off-road, sviluppata in collaborazione con l’Esercito nell’ambito del programma “Sinergia Dinamica“. E’ l’unica struttura italiana privata certificata sulla base dei più severi standard militari. Quindi fruibile per addestrare e specializzare il personale in divisa dei più svariati Corpi militari. La pista prove del Centro Formazione e Ricerca del gruppo Merlo inizialmente era solo un breve e tortuoso tracciato. Atto a testare la manovrabilità dei sollevatori telescopici prodotti dal Gruppo o ad addestrare…

Read More

Merlo: scende in campo il full electric

Silenziosissimi ed esenti da emissioni, i nuovi telescopici Merlo full electric “e-Worker 25.5-60” e “25.5-90” aprono nuove frontiere nel settore delle movimentazioni agricole, in particolare quelle sviluppate in ambienti chiusi. L’esordio nel 2011, in occasione di Samoter, fiera veronese della cantieristica. Grazie alla sua storica e costante ansia di ricerca e sperimentazione, il gruppo Merlo fa esordire “Panoramic 41.7 Hybrid”, un sollevatore ibrido sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Torino in grado di combinare due fonti di energia, una termica generata da un Kubota e una elettrica indotta da…

Read More

Merlo “e-Worker”: evoluzione tecnologica

Con il lancio di “e-Worker” Merlo conferma la propria filosofia imprenditoriale votata alla costante evoluzione tecnologica, da sempre del dna del Marchio. Il Gruppo cuneese nel corso dei suoi 55 anni di attività è stato infatti spesso e volentieri precursore di tendenze che sarebbero poi diventate standard di settore, abbracciate da tutti i principali costruttori operanti nel segmento dei sollevatori telescopici. Un esempio in tal senso è il lancio nel 1996 dei modelli “Turbofarmer”, i primi sollevatori telescopici espressamente orientati all’agricolo ed equipaggiati con un sollevatore posteriore che ne permetteva…

Read More

Merlo: 65 quintali alla volta

Il nuovo telescopico “Tf65.9TCs-170-CvTronic” amplia la gamma Merlo di alta capacità orientandosi in maniera specifica alle produzioni bioenergetiche. Caratterizzato da un layout teso a enfatizzarne produttività e sicurezza, è in grado di movimentare carichi fino a 65 quintali e raggiunge altezze massime di nove metri. L’agricoltura è tornata al centro dello scenario economico internazionale. I cambiamenti climatici in atto, con la conseguente necessità di sposare i cicli colturali con la tutela dell’ecosistema, e la prospettiva di un Pianeta che nell’arco del prossimo trentennio toccherà i nove miliardi di abitanti hanno…

Read More

Inchiesta: la tempesta perfetta

Impianti produttivi fermi. Attività commerciali congelate. Servizi di assistenza ridotti all’indispensabile. Covid-19 si è abbattuto come una tempesta sulla meccanizzazione agricola, mettendo in crisi l’intero comparto. Le ripercussioni, gli scenari e le prospettive nelle parole di chi ha una visione privilegiata del mercato. Non c’è pace per la meccanizzazione agricola. Sopravvissuta alla crisi economica del 2008 e ai continui upgrade motoristici imposti dalle ansie ambientaliste di pochi, se la deve vedere ora con un’ennesima tempesta che lo scrittore Sebastian Junger non esiterebbe a definire “perfetta”, come dal titolo del suo…

Read More

Merlo: l’innovazione sugli scudi

L’Europa chiama e Merlo risponde. Anzi, anticipa. L’undici dicembre scorso il nuovo presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha tracciato le linee di sviluppo lungo le quali l’Unione dovrà muoversi per rendere il Continente a emissioni zero entro il 2050. Un piano mastodontico, dal costo di 260 miliardi di euro all’anno, basato su investimenti di oltre mille miliardi di euro e strutturato da una cinquantina di proposte legislative che impatteranno radicalmente su tutti i settori produttivi e commerciali oltre che sugli stili di vita di ogni Europeo. In…

Read More