Attività venatorie e sostenibilità

Il Mondo Occidentale è spesso contrario alla caccia e alle attività venatorie correlate, complici i mille pregiudizi che gravano sulla figura del cacciatore tra le quali una sua presunta mancanza di sostenibilità ambientale. Tesi smentita da una recente ricerca. Il passaggio da eroe a inadeguato nell’immaginario collettivo ha la durata di un attimo. Basta un cambiamento nella società e ciò che prima era una priorità, subito dopo non lo è più. Una volta il cacciatore era colui che proteggeva i borghi dalle fiere feroci. Oggi è visto come un poco…

Read More

Trattori come dinosauri

La rivista scientifica statunitense Pnas ha pubblicato un articolo dedicato a uno studio teorico che compara l’impatto sul terreno indotto dal peso dei moderni trattori a quello dei dinosauri vissuti fra i 65 e i cento milioni di anni fa. Studio confutabile in ogni sua parte ma subito sfruttato per gettar fango sulla meccanizzazione agricola. “Pnas”, “Proceedings of the National Academy of Sciences”. E’ una rivista scientifica americana, organo ufficiale della United States National Academy of Sciences, l’accademia delle scienze statunitense. Fondata nel 1915, pubblica articoli relativi a tematiche che…

Read More

Zootecnia ed emissioni: calcoli incompleti

Il due Novembre scorso il Corriere della Sera se l’è presa ancora una volta con la zootecnia, accusata di essere fra le principali fonti di emissioni di gas serra. Peccato che i calcoli diffusi dal media siano incompleti. Si denunciano le emissioni ma non gli assorbimenti. Da decenni i Grandi della Terra si accalorano, mai sillogismo fu più pertinente, sul clima. Ultime discussioni in tal senso al G20 di Roma e alla Cop26 di Glasgow. Riunioni organizzate a fine Ottobre proprio per confrontarsi sui temi climatici. Soprattutto Cop26. Come sempre…

Read More

Per salvare il Mondo si deve fermare il Bio

Quando gli interessi delle lobby battono la ragione ed espugnano la politica, il futuro diventa cupo, realizzando scenari opposti a quelli auspicati. Una lezione in tal senso arriva direttamente dal riso biologico. Per salvare il Mondo dai cambiamenti climatici, dall’inquinamento e dalla deforestazione si dovrebbe convertire a biologico la più ampia porzione di Terra possibile. Questa, in sintesi, gli storytelling pandemici con cui le lobby del bio sono riuscite a infettare ampie porzioni del Pianeta. A partire da quell’Europa che vorrebbe alzare dall’otto al 25 per cento le superfici continentali…

Read More

Ambiente: agricoltura e qualità dell’aria

Dopo le sparate di Milena Gabanelli quelle di GreenPeace. Il Corriere della Sera persevera nel dar spazio alla disinformazione avanzata dalle lobby ambientaliste. A conferma di come anche i quotidiani una volta più autorevoli si siano piegati alle logiche del mercato e della politica. Sono molte sono le accuse a sfondo ambientale mosse all’agricoltura. In special modo alla zootecnia, accusata di essere fonte primaria di inquinamento e, in particolare, delle emissioni relative alle polveri pm10 e pm2.5. Ultimo attacco in tal senso quello avanzato da Greenpeace sulle pagine del Corriere…

Read More

Fake news: chi sa fa, chi non sa critica

Prosegue la criminalizzazione mediatica di agricoltura e zootecnia perpetrata da Rai 3. Ultimi esempi della serie, la puntata del sei aprile di “Indovina chi viene a cena”, programma condotto da Sabrina Giannini, versione malriuscita di Milena Gabanelli, e la puntata di “Report” del 12 aprile scorso. In quest’ultima, ha prestato la sua immagine al gioco al massacro contro il comparto primario italiano anche il presidente di Coldiretti Ettore Prandini che solo in seconda battuta si è poi dissociato. Vi sono persone che affrontano i problemi cercando di trasformarli in opportunità…

Read More